PRIMA SQUADRA: RETI INVIOLATE CON LA PISCINESERIVA

PRIMA SQUADRA: RETI INVIOLATE CON LA PISCINESERIVA
29/04/2019

Pareggio a reti inviolate fra Piscineseriva ed Infernotto. Sul campo di Airasca il pareggio non serve a nessuna delle contendenti anzi lascia un po’ di malcontento in entrambe le compagini perché la spartizione della posta in palio praticamente azzera le speranze play off per l’Infernotto e riduce al lumicino la speranza della Piscinese di agganciare la Roretese al quint’ultimo posto e sperare di evitare i play out per distacco superiore a 9 punti dalla penultima.

Nonostante gli obbiettivi potessero essere importanti la partita si è disputata senza troppo animo e le squadre hanno disputato un incontro un po’ sotto tono, complice anche il forte vento e le condizioni del campo che non agevolavano sicuramente il bel gioco.

Le prime conclusioni della partita per entrambe le formazioni arrivavano subito nei primi minuti ma non risultavano mai pericolose per gli estremi difensori. Al 12’ l’Infernotto sugli sviluppi di una punizione dalla destra, battuta da Romagnini, colpiva la base del palo poi la difesa liberava.
Al 23’ conclusione pericolosa della Piscineseriva con Casciano la cui conclusione a spiovere usciva sul fondo dopo aver sfiorato la traversa.
Al 36’ bella azione sulla sinistra di Preci palla rasoterra in mezzo all’area sulla quale si avventa Gili che con un tocco al volo anticipa tutti ma la palla finisce sulla traversa.
L’ultimo brivido del primo tempo è per l’Infernotto, rinvio corto della difesa e palla che arriva a Colaianni conclusione immediata da 25 metri blocca a terra Gilli senza particolari problemi.

Il secondo tempo si apre sulla falsa riga del primo.
L’azione più pericolosa la crea l’Infernotto sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Palla in mezzo colpo di testa a botta sicura di Sellam la palla picchia per terra e finisce sul fondo di un niente.
Al 9’ è Casciano a rendersi pericoloso con una conclusione dal limite dell’area che finisce fuori di poco alla sinistra di Gilli.
Al 17’ azione personale di Sellam che imbecca Preci al limite dell’area la conclusione di quest’ultimo risulta debole e centrale, controllata senza difficoltà da Bosticco.
L’azione più pericolosa del secondo tempo arriva al 32’ quando Preci lancia in profondità Sellam che si presenta a tu per tu con Bosticco, lo supera con una conclusione sporca e lenta che permette il recupero in extremis di un difensore sulla linea di porta. Occasione per il vantaggio più nitida di tutto l’incontro.
Gli ultimi minuti della gara sono ad appannaggio dei padroni di casa che cercano la vittoria. Le conclusioni però degli avanti sono imprecise e non centrano mai la porta benchè in un paio di occasioni potevano risultare pericolose se concluse meglio.
La partita dopo 2 minuti di recupero termina sullo 0 a 0.