PRIMA SQUADRA: VITTORIA SUL REVELLO

PRIMA SQUADRA: VITTORIA SUL REVELLO
15/04/2019

L’Infernotto si impone in rimonta nel derby con il Revello, faticando più del previsto, soprattutto nel primo tempo, si aggiudica 3 punti che lo tengono in corsa per la zona play off. Per il Revello speranze al lumicino, solo la matematica non li condanna ad una retrocessione diretta infatti c’è ancora la possibilità in caso di 2 vittorie e 2 sconfitte da parte della roretese di agganciare i play out.

Partenza sprint Infernotto che al primo minuto potrebbe portarsi in vantaggio con Sellam, liberato a tu per tu da una bella giocata di Kouthar non riesce a concretizzare anche per merito di Marchisio che gli chiude lo specchio della porta e ribatte la conclusione a botta sicura.
Al 5’ e al 6’ due conclusioni dalla da fuori area di Romagnini impensieriscono Marchisio ma non fruttano l’esito sperato.
Al 16’ vantaggio Revello dopo che praticamente aveva subito senza colpo ferire per il primo quarto d’ora di gioco. Gilli metteva giù palla per apprestarsi al rinvio dall’area, portava la palla fuori area poi si accingeva al rinvio di piede ma sulla traiettoria trovava Melifiori che veniva centrato in pieno dal rinvio, la palla rimaneva fra i piedi di Melifiori che da fuori area, nei pressi dell’incrocio delle linee, faceva partire un pallonetto che si insaccava nella porta sguarnita con Gilli che invano cercava di recuperare la posizione. Vantaggio inaspettato Revello e delusione da parte Infernotto che cercava di reagire all’inaspettato svantaggio.
Al 29’ l’arbitro decretava un calcio di rigore per il Revello. Inserimento di Ghigo imbeccato in profondità Cadoni cerca di proteggere palla ma l’avversario lo oltrepassa a quel punto Cadoni allarga il braccio e con una leggera trattenuta lo atterra. Calcio di rigore, alla battuta si presenta melifiori calcia alla destra di Gilli ma coglie in pieno il palo riprende la palla ma calcia alto anche se un eventuale goal non sarebbe stato valido in quanto la palla ribattuta dal palo non poteva essere rigiocata dallo stesso giocatore che ha battuto il rigore.
Il grosso pericolo scampato risvegliava l’ardore agonistico dell’Infernotto che al 36’ aveva una bella occasione con Preci che dopo una serpentina in area si presentava a tu per tu con Marchisio che era abile a respingere la palla di piede in angolo. Al 40’ cross dalla destra di Charbonnier palla lunga sul secondo palo Kouthar stoppa e dribbla il diretto avversario che lo stende, calcio di rigore. Sellam siu incarica della battuta palla alla sinistra di Marchisio che incoccia, anche qui, il palo riprende Preci che cerca la conclusione ma la difesa salva sulla linea e poi spazza definitivamente.
Praticamente su questo episodio termina il primo tempo con il Revello che chiude la prima frazione in vantaggio per 1 a 0.
Il secondo tempo vede la partenza sprint dell’Infernotto alla ricerca del goal del pareggio. La pressione si fa sentire e a dire il vero anche il maggior tasso tecnico e la voglia di ribaltare il risultato.
I frutti si fanno vedere al 11 e al 13, 2 minuti in cui la squadra di casa ribalta la situazione realizzando 2 reti di pregevole fattura.
Il goal del pareggio viene realizzato da Preci di testa sugli sviluppi di una punizione dalla destra sulla tre quarti di campo battuta da Kumbulla che imbecca sul secondo palo Preci che incrocia la conclusione e batte imparabilmente Marchisio.
Il raddoppio è a firma di Kouthar. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo scambiano 2 volte palla Preci e lo stesso Kouthar che la seconda volta è all’interno dell’area dribbla secco a rientrare il diretto avversario e lascia partire un bolide di sinistro che prima bacia la parte bassa della traversa e poi si insacca alle spalle dell’incolpevole Marchisio. 2 a 1 risultato ribaltato.
Da lì in poi l’Infernotto si limita a controllare la situazione e a cercare di rendersi pericoloso per chiudere definitivamente la partita. Le occasioni le avrebbe ma a volte le conclusioni risultano affrettate e non pericolose, in un altro paio di occasioni è bravo l’estremo difensore revellese a salvare la propria squadra.
5 minuti di recupero poi l’arbitro fischia la fine dell’incontro consegnando 3 punti importanti per l’Infernotto che non senza sofferenza si aggiudica l’intera posta in palio. Domenica ultima trasferta contro la Piscineseriva per l’Infernotto e scontro casalingo con il Villafranca per il Revello.