PRIMA SQUADRA: IMPRESA A CARMAGNOLA

PRIMA SQUADRA: IMPRESA A CARMAGNOLA
22/10/2018

Ottima prestazione dell’Infernotto che s’impone per 1 a 0 contro il blasonato Carmagnola, formazione di alta classifica con ambizioni di vittoria.
Grazie ad un’ottima prestazione di squadra l’Infernotto riesce finalmente ad aggiudicarsi la prima vittoria del campionato dando un po’ di ossigeno all’asfittica classifica, permettendo afli uomini di mister Ghio di affrontare i prossimi impegnativi impegni con più serenità. Da par suo il Carmagnola forte delle sue individualità deve fare un esame di coscienza cercando di individuare le cause di questo stop casalingo al di là dei meriti degli ospiti.
La partita ha vissuto praticamente due fasi ben distinte, il primo tempo giocato in modo ottimo dall’Infernotto che creava gioco con trame ben definite ed il Carmagnola che cercava di rendersi pericoloso senza mai esserlo veramente, il secondo tempo con i padroni di casa alla ricerca del pareggio con forcing affidato alle individualità dell’attacco e con l’Infernotto barricato nella sua metà campo a difesa del prezioso vantaggio.
La cronaca della gara vedeva passare in vantaggio gli ospiti al 18’ del primo tempo grazie alla rete di Romagnini che spediva sotto la traversa un cross rasoterra dalla destra di Granero inseritosi in attacco su suggerimento di Sellam in seguito ad una bell’azione corale. Nel primo tempo l’Infernotto avrebbe anche avuto l’occasione di raddoppiare ma in un paio di occasioni la fortuna non gli sorrideva e il goal del raddoppio non arrivava. Il Carmagnola cercava di impensierire la retroguardia ospite con conclusioni velleitarie dalla distanza. Si arrivava così al riposo con l’Infernotto meritatamente in vantaggio.
Il secondo tempo iniziava con la squadra di casa all’assalto ma vere grosse occasioni da goal non arrivavano grazie all’ottima prestazione difensiva degli ospiti. I rischi maggiori per gli ospiti arrivavano al 8’ su inserimento di Gaza che si presentava a tu per tu con Gilli bravo a deviare in angolo la conclusione ravvicinata, al 26’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo con Onomoni che calciava dal limite e Gilli volava a respingere in angolo e al 35 con azione di Perrone che si involava rubando palla sulla tre quarti e una volta arrivato al limite dell’area lasciava partire un gran diagonale che si stampava sul palo opposto.
Da par suo l’Infernotto cercava delle ripartenze per dare un po’ di respiro alla difesa ma occasioni da goal non ne creava più, dopo 5 minuti di recupero con palle scagliate nell’area infernottese alla ricerca del disperato pareggio, l’arbitro decretava la fine dell’incontro assegnando 3 meritati punti all’Infernotto.