PRIMA SQUADRA: BUON PAREGGIO CASALINGO

PRIMA SQUADRA: BUON PAREGGIO CASALINGO
24/09/2018

Terzo incontro stagionale fra Infernotto e Cavour, dopo le 2 partite di Coppa Italia è la volta del campionato a mettere di fronte le due compagini. Ancora una volta il cavour non riesce a portare a casa l’intera posta in palio infatti la partita di campionato termina 1 a 1 con qualche rimpianto da parte della squadra ospite per le occasioni avute e non sfruttate al meglio per aggiudicarsi i 3 punti.
L’inizio della partita era a favore del Cavour che imprimeva un buon ritmo alle fasi di gioco cercando di chiudere i padroni di casa sulla difensiva grazie anche alla prestanza fisica degli uomini di mister Zaino. Nonostante ciò i ragazzi di mister Ghio si opponevano con ordine e organizzazione cercando di rispondere con azioni di rimessa sempre agevolmente controllate dalla difesa del Cavour. Il primo pericolo per Gilli arrivava al 17 con un colpo di testa di Capobianco su cross dalla sinistra di Pizzolla ma era bravo Rostan a sventare il pericolo. La replica dell’Infernotto al 23 con colpo di testa di Romagnini che da ottima posizione spediva la palla sopra la traversa su cross Di Bartolo. Altra buona opportunità al 27 per i padroni di casa con punizione dal limite di Romagnini palla che sfiora l’incrocio dei pali e Urbano immobile ad osservare la traiettoria. Al 29 tiro del Cavour dal limite di Testa, palla sopra la traversa a conclusione di un’azione sviluppatasi sulla destra dell’attacco cavourese. La supremazia territoriale del Cavour si concretizzava al 36, quando sugli sviluppi dell’ennesimo calcio d’angolo, Molinaro sul primo palo spizzava la palla depositando la stessa alle spalle di Gilli realizzando il meritato vantaggio. Vantaggio che durava poco in quanto 2 minuti piu’ tardi l’Infernotto realizzava con Preci il goal del pareggio, in seguito ad una bell’azione personale di Sellam che concludeva di precisione dal limite dell’area facendo carambolare sul palo Preci era il più veloce ad arrivare sulla sfera e a concludere in rete nonostante il disperato tentativo di un difensore avversario di recuperare in scivolata. Si arrivava così alla fine del primo tempo.
L’inizio del secondo tempo si apriva sulla falsa riga del primo con partenza a tutto gas del Cavour che cercava di far valere la propria forza cercando di aggiudicarsi l’intera posta in palio. Al 10 colpiva una traversa con un tiro dal limite dell’area di Aiello e al 13 un palo con colpo di testa di Capobianco in entrambe le occasioni era fortunata la squadra di casa che si salvava spazzando l’area dopo i legni colpiti. Al 14 ancora occasione Cavour che aveva la chance di trasformare un rigore assegnato per ingenuo atterramento nei pressi della linea di fondo di Aiellio da parte di Castagno. Sul dischetto si presentava Atteritano ma Gilli era bravissimo a distendersi alla sua sinistra respingendo la conclusione mantenendo il risultato sul 1 a 1. Al 18 il Cavour rimaneva in 10 per espulsione per somma di ammonizioni di Inghes e la partita cambiava con i padroni di casa che cercavano di sfruttare la superiorità numerica e gli ospiti a difendersi e a cercare di fare male sulle ripartenze. Vere occasioni da goal non se ne registravano alcune giocate potenzialmente pericolose si annotavano ma le difese erano sempre attente a sventarle prima che potessero trasformarsi in vere occasioni.
Dopo 5 minuti di recupero si concludeva l’incontro regalando finalmente il primo punto all’Infernotto e lasciando un po’ di amaro in bocca al Cavour per non essere riuscito ancora una volta ad imporsi sugli avversari dopo i tre match disputati.