PRIMA SQUADRA: PAREGGIO A CAVOUR

PRIMA SQUADRA: PAREGGIO A CAVOUR
19/02/2018

Il derby tra Cavour e Infernotto finisce in pareggio lasciando ancora una volta un po’ di amarezza in casa dell’Infernotto, autore di una buona prova ma che alla fine a livello di punti non soddisfa e non rende giustizia in base alla mole di gioco espressa. Da parte sua il Cavour capitalizza al massimo l’occasione avuta creandosi addirittura la possibilità di portarsi a casa l’intera posta alla fine della partita su uno svarione difensivo infernottese. Fatto sta che alla fine la partita finisce 1 a 1 lasciando inalterato il distacco in classifica, 6 punti, che tutto sommato per l’Infernotto sono un buon margine anche se i prossimi impegni saranno davvero proibitivi e difficilmente portatori di punti.
La partita si era messa subito in discesa per l’Infernotto infatti al 5 minuto siglava la rete del vantaggio. Sugli sviluppi di una punizione dalla 3/4 di Scanavino Stefano veniva imbeccato al centro area Kankam che era abile a difendere palla tra 2 avversari e a concludere a rete con un bel diagonale di sinistro che trafiggeva Urbano in uscita. Dopo il goal del vantaggio la partita veniva giocata soprattutto a centrocampo con molta vigoria e poche occasioni da goal. Al 32’ ci pensava l’arbitro a movimentare la situazione con l’assegnazione di un cervellotico rigore a favore dei padroni di casa che lasciava tutti sgomenti compresi gli stessi giocatori del Cavour. Si presentava sul dischetto Martucci D. ma Chisari era bravissimo ad intuire la traiettoria e a deviare la sfera in angolo. Da lì alla fine del tempo ben poche le occasioni create con gioco spezzettato da interventi fallosi e molta grinta ma poca lucidità da entrambe le parti.
Il secondo tempo si sviluppava sullo stesso canovaccio del primo, da segnalare al 5’ un calcio d’angolo dei padroni di casa con Chisari che buca l’intervento ma è bravo Rostan a liberare prima che qualcuno del Cavour riesca ad intervenire per un comodo appoggio nella porta sguarnita. Tra il 15’ e il 18’ da segnalare 3 belle iniziative degli ospiti concluse però con troppa leggerezza dagli avanti Infernottesi che non sfruttano a dovere le favorevoli occasioni che avrebbero potuto fruttare il goal del raddoppio. La legge del calcio è che quando si spreca alla fine si paga. Infatti al 28’ su calcio d’angolo, contestatissimo dall’Infernotto in quanto inesistente, la difesa ospite rimane ferma e Capobianco, appostato all’esterno sull’ultimo uomo della difesa, salta indisturbato sulle spalle del diretto avversario indirizzando la sfera verso l’incrocio dei pali opposto battendo Chisari e siglando il goal del 1 a 1. Al 30’ il Cavour avrebbe addirittura la palla del vantaggio ma prima la conclusione di Bonelli, dal limite dell’area, viene respinta ottimamente da Chisari, e poi Capobianco concludendo da posizione defilata colpisce il palo prima che la difesa riesca a liberare. Questa era praticamente l’ultima emozione della partita dopo non rimangono che da segnalare 2 espulsioni, una per parte, per interventi di gioco scorretto da parte di Martucci J. e Pizzolla, già ammoniti in precedenza.
Dopo 5 minuti di recupero l’arbitro decretava la fine dell’incontro sancendo il risultato di 1 a 1.