PRIMA SQUADRA: RITORNA LA VITTORIA

PRIMA SQUADRA: RITORNA LA VITTORIA
06/11/2017

Dopo 3 sconfitte consecutive ritorna il sorriso in casa Infernotto grazie al successo per 4 a 1 sul fanalino di coda Atletico Santena.
La partita si mette subito in discesa per i padroni di casa che al 12’ si portano in vantaggio per 1 a 0 e con la superiorità numerica di un giocatore in seguito all’espulsione per fallo da ultimo uomo del numero 5 ospite Pagnoni. Proprio in seguito all’espulsione e alla conseguente punizione l’Infernotto trasforma la prima rete grazie a una conclusione a giro che passa all’esterno della barriera sbatte sul palo appena sotto l’incrocio e batte l’incolpevole portiere ospite, soluzione balistica davvero di alto livello quella adottata da Marco Gili.
Al 16’ la squadra di casa potrebbe raddoppiare grazie ad una spettacolare sforbiciata dal limite dell’area di Calafiore che si stampa sulla traversa e poi libera la difesa. Al 21’ si assiste al primo sussulto della squadra ospite grazie ad una punizione appena fuori area battuta da Andreoli con conclusione che finisce alta sopra la traversa. Al 22’ bell’azione infernottese con imbeccata in profondità di Pizzolla per Calafiore che si presenta a tu per tu con il portiere avversario ma la cui conclusione in diagonale finisce sul fondo. Al 25’ altra occasione con Cortazzi che dal limite calcia a botta sicura incocciando la gamba di un difensore che devia la sfera sul palo a portiere battuto. 28’ lancio lungo dell’Atletico Santena il numero 7 Aucello aggancia bene salta il diretto avversario e conclude di esterno destro con Chisari che devia in angolo. Al 35’ l’Infernotto si porta sul 2 a 0 con la realizzazione di un calcio di rigore di Calafiore che calcia spiazzando Okanadur, palla a destra e portiere a sinistra, massima punizione assegnata per fallo sullo stesso Calafiore che con un abile dribbling appena all’interno dell’area saltava l’avversario che lo sgambettava. 2 minuti dopo è la volta di Scanavino Paolo ad andare a segno realizzando su punizione da circa 30 metri il goal del 3 a 0. Tiro secco da posizione defilata che s’infila a fil di palo sorprendendo il portiere ospite partito in leggero ritardo. Da lì in avanti la partita ha ben poco da dire, vista anche l’inferiorità degli ospiti, e si arriva così alla fine del primo tempo.
Il secondo tempo si apre su ritmi abbastanza blandi e il pericolo maggiore per i padroni di casa potrebbe essere un calo di concentrazione, mister Triberti cerca di tenere alta la stessa e da spazio ai giocatori inizialmente in panchina. Per la cronaca rimangono da segnalare la splendida punizione di Saadi al 22’ che infila la palla all’incrocio dei pali realizzando il goal del 4 a 0 e la ormai solita disattenzione difensiva dei padroni di casa che regalano la palla agli ospiti che realizzano il goal della bandiera al 32 del secondo tempo.
Da li’ in avanti la partita ha ben poco da dire rimane da segnalare l’espulsione, un minuto prima del goal ospite, di Scanavino Stefano che pareggia il numero dei giocatori in campo.
Tre punti importanti per l’Infernotto che danno un po’ di respiro alla classifica in attesa dei prossimi impegni che saranno fondamentali per portare a casa un po’ di punti necessari per il traguardo finale della salvezza.