PRIMA SQUADRA: RISULTATO INGIUSTO

PRIMA SQUADRA: RISULTATO INGIUSTO
30/10/2017

Trasferta sfortunata per l’Infernotto che torna a casa da Borgo San Dalmazzo con zero punti nonostante abbia giocato una partita alla pari con la capolista. Risultato ingiusto per quanto dimostrato dagli uomini di Triberti, punteggio determinato, ancora una volta, da due distrazioni dei giocatori infernottesi che hanno permesso alla squadra di casa di realizzare le reti che alla fine hanno rappresentato il risultato finale.
Il primo tempo scivolava via sostanzialmente equilibrato con una palla goal per parte e tanto gioco a centrocampo con interventi fisici e buon ritmo per entrambe le formazioni.
Le occasioni goal della prima frazione erano al 27’ per il Pedona, che con un bel colpo di testa di Tucci impegnava Chisari in una bella parata con deviazione in calcio d’angolo, e al 32’ per l?infernotto con una bella conclusione di controbalzo di Pizzolla che il portiere di casa bloccava in presa alta allungandosi al massimo.
Il secondo tempo vedeva partire forte i padroni di casa che cercavano di imporre la loro fisicità, il loro maggiore tasso tecnico e non per ultima la loro maggiore esperienza. Da par suo l’Infernotto cercava di controbattere con le proprie armi ovvero la sfrontatezza della gioventu’ dei suoi uomini e la velocità. La prima vera occasione per gli ospiti era al 16’ quando Cortazzi, a tu per tu con Erbi, non riusciva nel tocco decisivo a scavacarlo permettendo all’estremo difensore in uscita bassa di piede di respingere la sfera in fallo laterale.
Al 18’ del secondo tempo prima distrazione della squadra ospite. Sugli sviluppi di una rimessa laterale cross rasoterra al centro dell’area difesa immobile e Pepino con un tocco di punta anticipa tutti e insacca la rete del 1 a 0. Poco dopo al 25’ altra ingenuità con palla persa in uscita dal centrocampo infernottese la palla giunge in fascia destra a Pepino che fa partire un cross teso a mezza altezza con il neo entrato Maccario che si fionda come un falco anticipando tutti e con un piatto al volo di destro batte Chisari alla sua destra realizzando il goal del 2 a 0.
L’infernotto stordito e anche un po’ amareggiato cerca di reagire ma vere occasioni da goal non riesce a crearne ad eccezione di una conclusione di Gili a lato del palo.
Dopo 3 minuti di recupero l’arbitro sancisce la fine dell’incontro con l’Infernotto che incassa la terza sconfitta consecutiva con la consapevolezza di avere disputato in tutte le occasioni delle buone partite ma la differenza dei valori e di esperienza con le squadre affrontate ha fatto la differenza.