PRIMA SQUADRA: SCONFITTA IMMERITATA GRAVI ERRORI ARBITRALI

PRIMA SQUADRA: SCONFITTA IMMERITATA GRAVI ERRORI ARBITRALI
23/10/2017

Il Revello si aggiudica il derby della valle PO imponendosi per 2 reti a 1 sul campo di Barge contro l’Infernotto.
Risultato che sta stretto ai padroni di casa che hanno disputato una buona partita tenendo testa al Revello e che lascia un po’ di amarezza per come è maturata la sconfitta e per alcune decisioni arbitrali che alla fine hanno condizionato l’esito finale dell’incontro.
Pronti via ed era subito l’Infernotto, al 5’, a rendersi pericoloso con una bella punizione calciata dal limite da Saadi con palla respinta in angolo da una bella parata di Lucignani , bravo a volare sotto l’incrocio dei pali. La replica del Revello arrivava al 9’ con un tiro di Preci alto sulla traversa su errata rimessa in gioco della difesa di casa. Al 13’ i padroni di casa si portavano in vantaggio con Cortazzi che trasformava un calcio di rigore, spiazzando Lucignani, assegnato per fallo su Kankam, bravo a liberarsi in dribbling del diretto avversario che lo sgambettava e lo atterrava. Il pericolo maggiore l’Infernotto lo correva al 21’ quando sugli sviluppi di una punizione dalla tre quarti campo veniva imbeccato sulla sinistra un giocatore revellese bravo a crossare al volo al centro dell’area dove Scanavino Paolo, a portiere superato, riusciva ad alzare la sfera sopra la traversa, spedendola in calcio d’angolo, anticipando l’avanti revellese ben appostato pronto a ribadire in rete. Il primo tempo si chiudeva senza altri grossi sussulti ad eccezione di alcune conclusioni velleitarie degli ospiti che non impensierivano la difesa di casa.
Il secondo tempo si apre sulla falsa riga del finale del primo con l’Infernotto attento alla ricerca del goal del 2 a 0 ed il Revello alla ricerca del goal del pareggio. Al 9’ la grande occasione per il raddoppio ce l’ha Kankam che presentatosi tutto solo davanti a Lucignani lo centra in pieno in uscita bassa riprende la palla Scanavino Stefano che da posizione defilata non riesce a concludere nella porta vuota spedendo sul fondo la conclusione.
Al 17’ arriva il goal del pareggio revellese con il primo grave errore arbitrale. Infatti Franco crossa dal fondo con la palla che nella parabola aerea esce dal terreno di gioco, il segnalinee sbandiera il fuori, l’arbitro lascia proseguire, e Morero, appostato sul secondo palo, spedisce la palla in rete di testa con la difesa infernottese colpevolmente ferma in attesa del fischio dell’arbitro in seguito alla segnalazione dell’assistente, fischio che non arriva e rete convalidata. Al 22’ contropiede dell’Infernotto Charbonnier dal limite dell’area lascia partire un bel pallonetto sul quale si supera Lucignani smanacciando la palla sopra la traversa. Al 28’ l’Infernotto rimane in 10 per espulsione di Kankam che riceve un generoso secondo cartellino giallo e viene espulso. Al 37’ Scanavino Paolo batte a rete su appoggio dalla destra di Pizzolla un difensore respinge con il corpo la conclusione a botta sicura ribatte ancora Calafiore in mezza girata e ancora un difensore si oppone nell’area piccola con il corpo e poi libera definitivamente. Al 40’ l’Infernotto rimane in 9, espulsione diretta di Bessone per un normale fallo di gioco che solo l’arbitro giudica da cartellino rosso lasciando stupiti tutti compreso gli avversari. Fatto sta che il Revello forte del doppio vantaggio di uomini cerca di fare bottino pieno, al 44’ Morero da buona posizione spara alto ma l’occasione del goal del 2 a 1 la confeziona l’arbitro quando al 47’ assegna un generosissimo, per non dire inesistente, calcio di rigore che Pedrini Umberto trasforma nonostante Chisari riesca a intuire e toccare la conclusione. 2 a 1 e partita chiusa benchè l’Infernotto ci provi ancora con una gran conclusione al 50’ di Saadi da 30 metri che trova Lucignani pronto a deviare in angolo salvando il risultato. Su questa azione si conclude la partita che porta in dono 3 punti al Revello e lascia, come detto, una grande delusione in casa infernottese per come è maturata la sconfitta e per le decisioni arbitrali che hanno sicuramente condizionato il risultato finale.