PRIMA SQUADRA ANCORA UN SUCCESSO

PRIMA SQUADRA ANCORA UN SUCCESSO
25/09/2017

Dopo la vittoria di domenica scorsa gli uomini di Triberti confermano il buon momento di forma imponendosi per 3 reti a 1 sul Trofarello.
Dopo le prime fasi di studio durante le quali le note di cronaca sono davvero scarse, il match ha un primo sussulto al 16', quando dopo una discesa sulla destra il numero 2 ospite con un insidioso pallone che attraversava tutta l'area faceva correre un brivido alla difesa di casa. Al 18', la seconda potenziale azione pericolosa da parte degli ospiti quando dopo un rimpallo al limite dell'area la palla arriva al 9 che tira superando Chisari ma nell'occasione è bravo Scanavino Paolo a salvare e liberare l'area. Le 2 occasioni descritte rimarrano anche le uniche della partita da parte del Trofarello ad eccezione del goal che verrà descritto in seguito. Infatti dopo i brividi provati l'Infernotto incominciava la sua partita vera. Al 29' un bel lancio di Pizzolla liberava Calafiore a tu per tu con il portiere ma la conclusione veniva rimpallata dall'estremo difensore. Al 32' era la volta di Cortazzi a rendersi insidioso, dopo un bel dribbling sulla tre quarti campo lasciava partire un siluro che sfilava di poco alla destra del portiere. Al 36' su azione di calcio d'angolo, Scanavino Paolo appostato al limite dell'area, calciava al volo centralmente ed il portiere bloccava la conclusione. Finalmente al 45' arrivava la rete del vantaggio dei padroni di casa a sancire una supremazia territtoriale conclamata. Gli avanti infernottesi erano bravi con il pressing a rubare palla sulla tre quarti avversaria, palla che arrivava a Kankam che con un abile dribbling saltava due avversari presentandosi solo davanti al portiere trafiggendolo con un diagonale perfetto. L'azione del goal concludeva praticamente il primo tempo.
La ripresa riprendeva praticamente come la mezz'ora finale del primo tempo, con l'Infernotto in controllo alla ricerca della rete del raddoppio. Goal che non si faceva attendere molto, infatti al 7' Calafiore ribatteva in rete una respinta del portiere in seguito ad un'azione iniziata da Ranieri con una bella discesa sulla destra, proseguita da Cortazzi che tirava a botta sicura con il portiere che ribatteva e conclusa, come detto da Calafiore, ben appostato che siglava il raddoppio. Il doppio vantaggio intorpidiva le velleità ospiti che lasciavano il controllo del match all'Infernotto. Anzi le migliori occasioni goal si presentavano ancora ai padroni di casa soprattutto con Calafiore che per ben 2 volte mancava la doppietta personale di un soffio, prima con un tiro dal limite sopra la traversa e poi con un bel colpo di testa, su calcio d'angolo, che finiva di poco di nuovo sopra la traversa. Al 35' arrivava la doccia fredda per la squadra di casa che dopo non aver concesso praticamente nulla agli ospiti subiva la rete del 2 a 1. Rete scaturita da un rimpallo sfortunato tra i difensori di casa e l'attacco ospite con la palla che arrivava a Di Nobile il quale si presentava solo davanti a Chisari trafiggendolo con un diagonale chirurgico. Il goal subito creava un pò di apprensione fra gli uomini di Triberti ma la situazione veniva subito rimessa in controllo grazie anche ai cambi effettuati da entrambe le squadre che interrompevano più volte il gioco e che fruttavano ancora un goal alla squadra di casa. Infatti protagonisti del terzo goal erano appunto i subentrati Scanavino Stefano bravo a rubare palla sulla tre quarti e ad imbeccare in area con un bel lancio Inghes, anch'egli entrato da poco, che con un pregevole stop di petto e un delizioso pallonetto al volo di destro superava il portiere in uscita. Praticamente la partita finiva con questo episodio permettendo all'Infernotto di incamerare altri 3 punti e portarsi a quota 6 incrementando il vantaggio sulle squadre che si possono considerare avversarie nella corsa alla salvezza.