COPPA ITALIA: SCONFITTA CON IL REVELLO

COPPA ITALIA: SCONFITTA CON IL REVELLO
04/09/2017

La prima partita ufficiale casalinga per l’Infernotto si è disputata ieri domenica 3 settembre contro il Revello nel secondo turno della Coppa Italia di Promozione. Dopo la sconfitta di misura rimediata in settimana sul campo di Cavour gli uomini di Triberti erano impegnati nel turno casalingo che li vedeva opposti appunto al Revello, compagine molto ben attrezzata ed esperta avendo disputato gli ultimi campionati in Promozione con risultati lusinghieri.
Fin dalla lettura delle formazioni ci si rendeva conto del divario tecnico e di esperienza fra le due contendenti come dimostrerà il risultato finale di 4 a 0 per il Revello.
Nonostante il buon inizio degli uomini di casa che avevano addirittura la possibilità di portarsi in vantaggio in due occasioni prima con Allio che dal limite dell’area sparava alto e poi con Scanavino Stefano che a tu per tu con il portiere avversario si faceva ribattere la conclusione, il Revello riusciva a sbloccare a suo favore il risultato grazie ad una ingenuità del portiere di casa che consegnava praticamente la palla a Morero che appoggiava indisturbato in rete per il goal del 1 a 0.
Tutto ciò avveniva al 19 del primo tempo e senza che fino a quel momento gli ospiti avessero impensierito la difesa di casa. Le fasi di gioco si svolgevano soprattutto a centro campo con i padroni di casa che cercavano di imbastire gioco e con gli ospiti che controllavano agevolmente le iniziative dei locali. La svolta del match avveniva al 41 quando su un pallone perso malamente a centrocampo Pedrini Umberto si involava tutto solo verso il portiere avversario con Rostan che lo rincorreva e appena in area lo sbilanciava facendo propendere l’arbitro per l’assegnazione del rigore che lo stesso Pedrini trasformava alla sinistra del portiere benché lo stesso avesse intuito la traiettoria. Sull’episodio si chiudeva praticamente il primo tempo.
All’inizio del secondo tempo mister Triberti provvedeva subito a far entrare Bessone e Ranieri in luogo di Bergia e Falco cercando di dare un po' di solidità difensiva e al tempo stesso di brio a centrocampo. I cambi sembravano avere il loro effetto con l’Infernotto che creava una bella occasione goal con un inserimento di Gili che su tocco di Allio concludeva sopra la traversa da posizione favorevole. L’illusione durava poco e già all’ 11 il Revello realizzava la terza rete con Zito, scattato in posizione dubbia di fuorigioco, abile a mettere una bella palla in area sulla quale Blua dopo avere scartato in diretto avversario depositava in rete alla sinistra del portiere. Al 16’ il Revello siglava ancora portandosi sul 4 a 0, rete realizzata da Franco che con un gran tiro dal limite fulminava Chisari sul proprio palo.
Praticamente la partita terminava con quell’episodio grazie anche alla girandola di sostituzioni e nonostante una reazione di orgoglio dei padroni di casa alla ricerca del goal della bandiera che non arrivava per la forza difensiva del Revello e anche per la sterilità dell’attacco dell’Infernotto.
In conclusione l’Infernotto ha conosciuto in queste 2 partite di Coppa Italia come sia difficile la categoria che li vedrà impegnati in questo campionato, pertanto deve fare tesoro di quanto vissuto in questi incontri e cercare di capire che cosa va migliorato per cercare di vivere questa nuova stagione senza tanti problemi.